Salvini a Roma con Casapound per il “Renzi a Casa” tour

SalviniRenzi a Casa tour: Matteo Salvini riparte da Roma con una manifestazione che questa volta coinvolge anche il movimento d’ispirazione fascista Casapound. Salvini riprova nell’impresa che era già stata tentata da altri suoi “illustri” predecessori: la “presa” di Roma Ladrona. Forte delle decine di autobus che da tutto il territorio nazionale sono arrivati oggi nella Capitale (come già aveva fatto Bossi nel 1999 con il treno Nerone) per manifestare contro il potere centrale che in questi anni ha sempre infranto il sogno federalista della Lega Nord, nonostante questa abbia sempre preso più del dovuto dalle casse dello Stato (per maggiori informazioni chiedere a Bossi e Belsito). Salvini non si accontenta del solo Nord, lui vuole l’Italia intera. Per riuscire nel suo intento, cosa c’è di meglio di un po’ di sano populismo, alleanza con neofascisti (che per l’appunto considerano il segretario della Lega il “loro leader”) e l’ultima geniale trovata del movimento rivolto al Sud, Noi con Salvini? Roma oggi è blindata: da una parte Lega, Casapound e Fratelli d’Italia, dall’altra la contro-manifestazione Mai con Salvini, i cortei si sono messi da poco in movimento e non si escludono scontri tra le fazioni. L’unica cosa che bisogna chiedersi nei confronti di Salvini è: organizzare una “marcia su Roma” accompagnato da schiere di “fan” di Alberto da Giussano che inneggiano al federalismo al coro di “Roma Ladrona”, e dai neofascisti di Casapound (che invece ha un’altra idea al riguardo), per sperare di riuscire a conquistare un giorno il governo centrale della Capitale ha poi così senso?

Foto: http://www.abitarearoma.net/wp/wp-content/uploads/2014/04/salvini20.jpg

Antonello Ciccarello

Nato e cresciuto in Sicilia, ho avuto da sempre il pallino della scrittura. Laureato nel 2012 in ‘Giornalismo per Uffici Stampa’ presso l’Università degli studi di Palermo e nel 2014 in ‘Giornalismo e Cultura Editoriale’ presso l’Università degli studi di Parma, durante la mia carriera universitaria ho collaborato con alcune testate a taglio generico. Ho deciso di creare questo blog per condividere con il popolo del web i miei pensieri e, anche se non tutti li troveranno condivisibili, spero che queste pagine possano essere uno spunto di riflessione sul mondo e (non solo) sulle sue brutture.

Please follow and like us:
20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *