Berlusconi assolto in Cassazione per il processo Ruby

Berlusconi assoltoBerlusconi assolto…” “Berlusconi assolto…” “Berlusconi assolto…” Non è un sogno, è successo veramente! La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso fatto dal procuratore generale, Eduardo Scardaccione, riguardante l’assoluzione dell’ex “primo ministro più amato d’Italia” alla sentenza d’appello (a cui seguirono le dimissioni dell’allora presidente della Corte d’Appello, Enrico Tanfa), che annullava la condanna a 7 anni, inflitta in primo grado dal tribunale di Milano, per il processo Ruby.

Dopo nove travagliatissime ore, la Cassazione ha deciso che le prove della colpevolezza dell’ex Cavaliere non sussistono e quindi, da cittadino italiano, comincio a pensare che tutto quello di cui si è discusso oggi sia stata soltanto una bugia. È quindi vero che: Berlusconi non sapesse che la ragazza marocchina avesse meno di 18 anni, che non ci fu reato di prostituzione minorile, che nessuno chiamò in questura per far rilasciare una perfetta sconosciuta sotto ordine dell’allora presidente del Consiglio, che le Olgettine sono una fantasia della sinistra che sta uccidendo questo Paese e che -rullo di tamburi- Karima el Mahroug  (in arte Ruby Rubacuori) tunisina di nascita, ma egiziana per convenienza (di Berlusconi) altro non sia che la nipote dell’ex presidente dell’Egitto Hosni Mubarak.

La mozione con cui venne deciso che Ruby e Mubarak fossero parenti (gira voce che passassero assieme il Ramadan e le altre festività -religiose e non- e che fossero talmente legati da vivere addirittura nello stesso quartiere) si configura, all’interno della politica italiana, come uno dei momenti più solenni del nostro Parlamento, che nel 2011 si espresse con voto favorevole 314 deputati, al riconoscimento istituzionale di questo forte legame. La maldicenza estera (pressapoco tutto il mondo) ci rise dietro per questa cosa e, probabilmente, non smetterà mai, ma questa è però un’altra storia.

A pochi giorni dalla fine dei servizi sociali a Cesano Boscone Berlusconi torna a ribadire, da uomo libero, ma con altre spade di Damocle sulla testa (i processi n.d.r.) che la sua discesa in campo è sempre più vicina (B. punta al 2018). Ma non dovrebbe essere ancora incandidabile???

Il processo Ruby, Ruby II e l’indagine Ruby III sono finiti nel nulla, per “colpa” di quei “magistrati di sinistra” che l’hanno avuto sempre un debole per l’ex Cavaliere, intanto però nella mente di molti italiani, continuano a girare (come uno dei più terribili jingle pubblicitari, di cui però non si può fare a meno) le parole “Berlusconi assolto…” “Berlusconi assolto…” “Berlusconi assolto…” Ma siamo sicuri che sia proprio vero?

fonte foto: http://biografieonline.it/img/bio/Silvio_Berlusconi_1.jpg

Antonello Ciccarello
Nato e cresciuto in Sicilia, ho avuto da sempre il pallino della scrittura. Laureato nel 2012 in ‘Giornalismo per Uffici Stampa’ presso l’Università degli studi di Palermo e nel 2014 in ‘Giornalismo e Cultura Editoriale’ presso l’Università degli studi di Parma, durante la mia carriera universitaria ho collaborato con alcune testate a taglio generico. Ho deciso di creare questo blog per condividere con il popolo del web i miei pensieri e, anche se non tutti li troveranno condivisibili, spero che queste pagine possano essere uno spunto di riflessione sul mondo e (non solo) sulle sue brutture.
Please follow and like us:
20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *